L’11 settembre a Roma le celebrazioni per i 150 anni di AIE, alla presenza del Presidente della Repubblica

Levi: "Un grande appuntamento per segnare i 150 anni in cui la storia del libro e la storia d’Italia sono state la stessa cosa"

3 Settembre 2019

“Un grande appuntamento per segnare i 150 anni in cui la storia del libro e la storia d’Italia sono state la stessa cosa”. È questo il senso della giornata di celebrazione per i 150 anni dell’ Associazione Italiana Editori (AIE), nelle parole del presidente Ricardo Franco Levi, in programma l’11 settembre all’Auditorium Parco della Musica a Roma alle 11. Un evento alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che riunirà non solo gli editori ma il mondo dei contenuti, della stampa, dell’industria, della cultura, della politica, della società.

L’appuntamento racconterà come l’Italia è cresciuta insieme ai libri. E come i libri hanno contribuito a far crescere l’Italia.

Fondata il 17 ottobre 1869, AIE è infatti la più antica associazione di categoria italiana, socia fondatrice nel 1910 di Confindustria. Riunisce gli editori italiani – e quelli stranieri attivi in Italia – di libri, riviste scientifiche, prodotti e contenuti dell’editoria digitale. Sul piano internazionale, nel 1896, a Parigi, ha partecipato alla fondazione dell’International Publishers Association (IPA) e nel 1967 della Federation of European Publishers (FEP).

Il programma – La celebrazione, a inviti e con il patrocinio del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati , è in programma a Roma nella sala Petrassi dell’Auditorium Parco della Musica (viale Pietro de Coubertin, 30) e si aprirà alle 11 con il video a cura di Rai Cultura “150 anni di libri. 150 anni di storia d’Italia”. Moderata e coordinata da Paolo Mieli, e introdotta dall’intervento del presidente Ricardo Franco Levi (Essere editore: libertà e speranza), si snoderà tra gli interventi di Gian Arturo Ferrari (I primi 150 anni), della senatrice a vita Elena Cattaneo (L’avventura della conoscenza) e di Alessandro Baricco (I prossimi 150 anni).

A riconoscimento dell’attività di AIE e dei suoi 150 anni, il Ministero dello Sviluppo Economico ha decretato l’emissione di una carta di valore postale: sempre l’11 settembre è prevista la presentazione del francobollo celebrativo.